Consigli per la manutenzione dei tessuti su tessuti.com
 

Consigli per il lavaggio dei tessuti

Troverete qui di seguito alcuni consigli e informazioni utili per il lavaggio e il mantenimento dei tessuti. Se state cercando informazioni su come rimuovere le macchie, vi raccomandiamo di scegliere dal menu generale la voce “Extras / rimozione macchie”.
 
 

Acetato

Lino

Pelliccia d'animale

Polietilene / polipropilene

Cotone

Microfibra

Poliacrilico

Similpelle

Cupro

Nylon

Poliammide

Seta

Lana vergine

Pelle

Poliestere

Viscosa

 

 

 

 

Acetato

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento dei tessuti in acetato

 
I tessuti con elevata percentuale di acetato perdono forma e lucentezza dopo il lavaggio. Una valida alternativa è offerta dal  lavaggio a secco, che normalmente è tollerato molto bene da questo tipo di tessuto. La temperatura di stiro non dovrebbe superare i 120°C, poiché il tessuto si potrebbe danneggiare in maniera irreparabile. Vi raccomandiamo di osservare i simboli di lavaggio.
 
 
 
 
 

Cotone

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento dei tessuti in cotone

 
I capi di abbigliamento e la biancheria per la casa in cotone generalmente resistono alle elevate temperature. Per la confezione di capi spalla in particolare, vengono usate  qualità di cotone che non tollerano molto bene il lavaggio ad acqua, perché in tal caso si restringerebbero enormemente. Vi raccomandiamo di osservare i simboli di lavaggio e di chiedere informazioni ad una lavanderia nei vostri paraggi se non siete  sicuri sul tipo di trattamento da usare. I tessuti di cotone non trattati (per esempio giacche cerate in cotone) possono essere stirati ad una temperatura fino a 200°C.

 

 

 

 

 

Cupro

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento dei tessuti in cupro

 
Vogliate porre particolare attenzione al lavaggio dei tessuti in cupro e osservare le indicazioni per il lavaggio. La temperatura massima di stiro per i tessuti in cupro è di 150°C.
 
 
 
 
 

Lana vergine

 

Consigli utili per il lavaggio e il  mantenimento della lana vergine

 
I prodotti con percentuale di lana vergine dovrebbero essere lavati soltanto a mano (in acqua tiepida e con un detersivo specifico per lana). È importante che il tessuto non venga sfregato durante il lavaggio. Per l'asciugatura è consigliabile stendere il prodotto in posizione orizzontale per evitare che la maglia si allenti. Per togliere il primo strato d'acqua, vi consigliamo di avvolgere il tessuto in un panno di spugna e tamponare leggermente (non strizzare).
I prodotti con percentuale in lana vergine sono da stirare solo a temperature medie (livello 2). Vapore o un panno umido aiutano ad evitare l'effetto lucido.

 

 

 

 

 

Lino

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento del lino

 
Il lavaggio dei prodotti in lino dipende dalla loro destinazione d'uso. I capi di gran valore (come ad esempio i completi maschili o  i tailleur femminili) dovrebbero essere portati in lavanderia a secco. I capi di tutti i giorni e la biancheria per la casa possono essere lavati normalmente e stirati fino ad una temperatura massima di 200°C. Vi raccomandiamo di osservare anche in questo caso le indicazioni per il lavaggio.
 
 
 
 
 

Microfibra

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento dei tessuti in microfibra

 
Se volete lavare i tessuti in microfibra a casa, consigliamo un lavaggio con un programma delicati a bassa temperatura. Dopo il loro lavaggio raccomandiamo di far asciugare i tessuti in microfibra all'aria aperta per evitare che si sgualciscano. Stirare e vaporizzare a basse temperature e da rovescio. Per mantenere la qualità dei tessuti in microfibra si raccomanda una regolare impregnazione.

 

 

 

 

 

Nylon

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento dei tessuti in nylon

 
ll nylon è formato da fibre di poliammide, per il suo lavaggio e mantenimento valgono le stesse regole del poliammide. Quindi si raccomanda un lavaggio dei capi e della biancheria per la casa a basse  temperature, perché altrimenti i suddetti articoli potrebbero restringersi oppure sgualcirsi. Generalmente, i tessuti in nylon sono molto sensibili al calore, per cui occorre stirarli solo a basse temperature.
 
 
 
 
 

Pelle

 

Consigli utili per la pulizia e il mantenimento della pelle

 
Generalmente, il materiale in pelle andrebbe pulito in una lavanderia a secco specializzata nella pulizia e nel mantenimento della stessa. Esistono però, delle regole basilari che possono facilitarne la pulizia:
 
  1. Per proteggere la pelle dalle macchie di acqua, potete provvedere prima del loro utilizzo ad impregnarla. I prodotti per l'impregnazione si possono trovare nei negozi  specializzati in commercio di tessuti.
  2. Le macchie di grasso sono asportabili con un panno in fibra inumidito d'acqua calda. Se non è sufficiente, si sconsiglia vivamente di proseguire con questo trattamento. Il grasso verrà assorbito dalla pelle con il tempo.
  3. Lo sporco secco può generalmente essere asportato con un panno inumidito.
 
Le macchie umide non devono mai essere asciugate strofinando. Se invece volete tentare questa soluzione, vi consigliamo di assorbire il liquido con un panno assorbente.

 

 

 

 

 

Pelliccia d'animale

 

Consigli utili per la pulizia e il  mantenimento delle pellicce d'animale

 
Il lavaggio degli articoli in vera pelliccia è da effettuarsi in una lavanderia a secco professionale.
 
 
 
 
 

Poliacrilico

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento del poliacrilico

 
I prodotti in poliacrilico o con percentuale di  poliacrilico sono in linea di massima lavabili con programmi di lavaggio a basse temperature e osservando le indicazioni di lavaggio. Si raccomanda di non asciugare  i prodotti nell'asciugatrice o vaporizzare durante lo stiro.

 

 

 

 

 

Poliammide

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento del poliammide

 
Il lavaggio di capi o di biancheria per la casa in poliammide non deve essere eseguito ad ad elevate temperature, poiché altrimenti si rischia che questi articoli si restringano o si sgualciscano. Generalmente, i tessuti in poliammide sono molto sensibili al calore, per cui occorre stirarli solo a basse temperature.
 
 
 
 
 

Poliestere

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento del poliestere

 

I tessuti in poliestere possono essere lavati ad acqua o a secco. Tuttavia si deve tenere conto di non lavare quest'articoli a temperature molto alte. Stirare ad una temperatura massima di 150°.

 

 

 

 

 

Polietilene / polipropilene

 

Consigli utili per il lavaggio e il mantenimento del polietilene / polipropilene

 
I tessuti in polietilene o polipropilene sono da lavare ad acqua a bassa temperatura e non devono essere stirati.
 
 
 
 
 

Similpelle

 

Consigli utili per la pulizia e il mantenimento della similpelle

 

I prodotti in similpelle fiore liscio e in similpelle velluto possono essere lavati anche a 30°C con un programma delicati. Vi raccomandiamo di osservare i simboli di lavaggio e di chiedere informazioni ad una lavanderia nei vostri paraggi se non siete  sicuri sul tipo di trattamento da usare. In ogni caso questi tessuti non devono mai essere centrifugati perché altrimenti si formerebbero delle pieghe sulla loro superficie. Stirateli solo da rovescio e a basse temperature.

 

 

 

 

 

Seta

 

Consigli utili per il lavaggio e il  mantenimento della seta

 
Vi raccomandiamo di seguire scrupolosamente i seguenti consigli per il lavaggio della seta:
 
•Non usare candeggina
•Non esporre la seta a sole diretto e intenso per stirare la seta, non usare acqua
•Non spruzzare la seta con profumo o deodorante
•Non usare acqua per togliere macchie
•Non strizzare la seta
•La seta deve essere stirata sempre da rovescio
 
La seta può essere lavata a secco e a mano. Qui di seguito alcune brevi istruzioni per il lavaggio a mano della seta:
 
  1. Usare un detergente specifico per la seta o un sapone leggero.
  2. Immergere la seta per circa 3-5 minuti nell'acqua tiepida. (La seta a colori scuri o stampata deve essere lavata a mano soltanto in acqua fredda – non tenere a mollo!)
  3. Muovere il tessuto leggermente durante il lavaggio (non strizzare!). Non appena la seta è bagnata, continuare il lavaggio con cautela poiché il tessuto è più sensibile.
  4. Tirare fuori la seta dal recipiente dopo un massimo di 5 minuti e sciacquare accuratamente il tessuto in acqua fredda con aggiunta di un cucchiaino d'aceto di vino, affinché i resti di sapone vengano sciacquati completamente.
  5. Poi avvolgere la seta in un asciugamano asciutto per togliere lo strato d'acqua rimanente (nel caso di seta a colori scuri o stampata,  utilizzare un doppio strato di asciugamani).
  6. Srotolare l'asciugamano e tendere leggermente agli angoli.
 
La seta deve essere stirata sempre da rovescio e ancora leggermente umida. Regolare il ferro da stiro. La seta non deve essere mai stirata ad elevate temperature!
 
 
 
 
 

Viscosa

 

Consigli utili per il lavaggio e il  mantenimento della viscosa

 
Si consiglia di lavare con cautela gli articoli in viscosa e di osservare scrupolosamente le indicazioni di lavaggio. I tessuti in viscosa devono essere stirati ad una temperatura massima di 150°.

 

 

verso l'alto

tessuti.com utilizza i cookies per garantirle il miglior servizio possibile. Continuando a navigare sul sito, acconsente all’utilizzo dei cookies.